Come realizzare video in Stop Motion


La cosiddetta “Stop Motion Animation”, anche nota come “passo uno”, è una tecnica molto scelta ed apprezzata per la realizzazione di video ed animazioni.

La Stop Motion Animation, pur essendo una tecnica piuttosto semplice nella realizzazione, ha sempre trovato larghissimo impiego in ambito cinematografico, per la realizzazione di cortometraggi, film e soprattutto di effetti speciali.

Sebbene le tecniche di grafica computerizzata per la realizzazione di filmati di ogni genere siano ormai molto diffuse e garantiscano degli standard qualitativi molto elevati, la Stop Motion Animation continua ad essere largamente impiegata, proprio perché è una soluzione simpatica, suggestiva ed efficace per creare piccoli video, magari da pubblicare in rete e da rendere virali tramite adeguate strategie di Marketing.

Ma in che cosa consiste, esattamente, la Stop Motion Animation?

Questa tecnica per la realizzazione di video si basa sostanzialmente sulla realizzazione di una serie di fotografie, le quali fungeranno in seguito da veri e propri fotogrammi,  che riproposte in rapida sequenza sul video danno l’effetto ottico di un movimento.

Il principio di fondo, dunque, è il medesimo dei cartoni animati, con l’unica differenza che i fotogrammi ritraggono, appunto, oggetti assolutamente reali.

Esistono davvero tantissime differenti tipologie della tecnica Stop Motion Animation, ed elencarle tutte è davvero complicato.

Per fare alcuni esempi, possiamo ricordare la Claymation, un tipo di Stop Motion Animation molto utilizzata in alcuni cartoni animati e per dei filmati per bambini, che si basa sull’animazione di pupazzi di plastilina o di altre forme del medesimo materiale, la Model Animation, che consiste nell’inserimento di elementi animati in un comune film, la Cutout Animation, che viene realizzata con dei fotogrammi ritraenti dei piccoli ritagli colorati, soprattutto di giornale o di tessuto.

Come non citare, inoltre, la suggestiva Pixilation, che fa davvero riflettere su come la tecnica di Stop Motion Animation possa rivelarsi avvincente sul piano visivo. Nella Pixilation, per comporre i vari fotogrammi non sono utilizzati degli oggetti, ma bensì degli attori che si prestano alla realizzazione di questo particolare tipo di filmato, facendosi ritrarre appunto in differenti pose.

Insomma, la Stop Motion Animation è davvero un qualcosa di molto interessante per chi ama realizzare video di ogni genere, e un indiscusso punto di forza di questa tecnica è proprio legato alla sua grande semplicità di realizzazione.

A differenza di altre tecniche, le quali richiedono dei programmi informatici avanzati e soprattutto una profonda conoscenza, la Stop Motion Animation può essere facilmente realizzata anche a livello amatoriale: con gli strumenti giusti chiunque può divertirsi a realizzare un video con la Stop Motion Animation e magari condividerlo in rete.

Ed allora, come si può fare a creare un filmato con questa tecnica?


Anzitutto, ovviamente, bisogna scegliere e procurarsi gli oggetti che saranno i protagonisti dei fotogrammi. Potenzialmente si può realizzare una Stop Motion Animation con qualsiasi oggetto, dunque ci si può davvero sbizzarrire con la fantasia.

Il passo seguente è quello di utilizzare una buona fotocamera per la realizzazione dei fotogrammi. Anche in questo caso si può utilizzare qualsiasi tipo di fotocamera, che sia di un iPhone o di uno smartphone, di una comune macchinetta fotografica o anche di una Reflex di livello; ovviamente dalla qualità della fotocamera dipenderà in larga parte anche la qualità del video.

Per realizzare dei fotogrammi è indispensabile l’uso di un treppiedi, che mantenga la fotocamera perfettamente immobile nella realizzazione delle varie fotografie: solo ed esclusivamente gli oggetti dovranno essere spostati.

Si può ben immaginare come uno spostamento anche minimo della fotocamera possa compromettere completamente la qualità del video, ecco perché gli scatti non si possono realizzare nella maniera tradizionale, tenendo la fotocamera in mano. Il treppiedi può essere acquistato presso un negozio specializzato o anche comodamente online, ad un prezzo tutt’altro che proibitivo.

Una volta realizzati i vari fotogrammi, si può passare all’elaborazione informatica.

Ovviamente, uno Stop Motion Animation si può realizzare anche ponendo in sequenza tutte le immagini realizzate componendo un video, ma si tratta di un processo discretamente laborioso (e soprattutto noioso) che si può evitare utilizzando delle apposite applicazioni per la realizzazione di Stop Motion Animation.

Se si ha un iPhone, ad esempio, può essere un’ottima idea quella di utilizzare la app “StopMotion HD Studio Pro”: questa applicazione consente di realizzare dei filmati senza dover scaricare i fotogrammi sul computer, ed offre la possibilità di aggiungere, in maniera molto semplice ed agevole, musiche ed effetti audio.

In questo modo, il video sarà subito disponibile sul proprio iPhone, e si potrà immediatamente condividere sul web.

Insomma, con questa tecnica così semplice e divertente si possono realizzare dei filmati in maniera rapida, ottenendo un risultato di buon livello; ovviamente qualora ci si appassionasse allo Stop Motion Animation si possono facilmente reperire delle informazioni più approfondite, magari acquistando uno dei numerosi libri dedicati esclusivamente a questo tipo di produzione video.