6 TeraByte in un Dvd


Questo è quanto sosteneva l’uomo più ricco del mondo all’inzio degli anni ’70. Quindi sono stato uno stupido quando l’altro giorno ho acquistato un computer con 8 giga di ram… Come lascia intuire il titolo dell’articolo, quì si parla invece di memoria di massa, cioè permanente, quindi se anche tu viaggi con 4 hard disk che pesano 1Kg per ogni Terabyte stammi a sentire. Si chiama Holographic Versatile Disc (HVD), ed è un nuovo formato di supporto otticdvdo, non più pesante e non più grande di un Dvd.

La sua capacità può appunto arrivare fino a 6.000 Gigabyte! Come funziona? Non ne ho la più pallida idea, anche se questo video dovrebbe potervi dare un’idea dell’aggeggio. Quest’oggetto è stato approvato e pubblicato. E’ pronto, e quando dico pronto intendo dire che sono esistenti e funzionanti dei dischi, dei lettori e dei masterizzatori, che girano già sui computer di chi li produce. Ma nonstante questo, per noi poveri mortali non è ancora giunto il momento di governare questo frutto della tecnologia: Sony, Philips, TDK e Panasonic prevedono la messa in commercio della prima versione a 1 Terabyte per il 2016, e la raggiunta della piena potenza e dei decantati 6 Tb l’anno successivo. Non resta che aspettare, e ammirare intanto i progressi che la scienza fà, ma che il mercato e la tecnologia ci precludono, come il Protein-coated disc, altro supporto ottico da 50 Terabyte, o il teorico FeRam da appena 12.800 TeraByte… Dopodichè potrò avere in tasca l’archivio della cineteca.