Mac e Pc: stessi componenti, 133% di prezzo in più; ci state davvero!?


Mac vs Pc Scrivo un post che riguarda un dibattito millenario, dai tempi di Giulio Cesare credo, ma che durante queste feste mi ha toccato per la prima volta personalmente. Avendo la necessità di montare su final cut studio 3, e avendo la necessità di farlo con un portatile, mi sono visto costretto ad acquistare un MacBookPro 15″: 1.750 Euri. Non l’avrei mai fatto di mia spontanea volontà, ma il cliente richiedeva i progetti in final cut pro 7.

Il 15″ era il più economico dei portatili, che però avesse la scheda grafica dedicata; montando dalle 3 alle 8 traccie video in HD mi è sembrata indispensabile. Probabilmente ce l’avrei fatta anche con un 13″, soffrendo un po’ di più, ma risparmdiano 600 Baiùc (1.150 Euro il costo di un MacBookPro 13″). Ma il punto del discorso è un altro: mi sono legittimamente chiesto il perchè del prezzo così alto di uno strumento che sò essere equivalente ad un portatile professionale con windows 7 e adobe CS5. Uso entrambe le suite per montare e creare effetti; tutti hanno delle preferenze tra le due, personalmente li trovo ottimi entrambi. Ad ogni modo non ho rallentamenti significativi nè sul MacBookPro 15″ con Final Cut, nè sul portatile in questione con Premiere. Ma allora come può esserci una differenza di prezzo di 1.000 Euro?!

 

Vado a guardarmi le componenti del computer girgio chiaro con la mela: mi interessano soprattutto il processore, la ram, la velocità di giri dell’hard disk, la scheda grafica, le dimensioni del monitor; ma in secondo luogo anche lo spazio sull’Hard Disk. Dopodichè provo a vedere quanto costa un computer pressochè identico. Ora non voglio fare pubblicità a nessuno, ma spulciando i vari produttori, chi mi fa personalizzare di più le componenti di un portatile è Dell; Quindi ho cercato di fare il Dell più simile possibile al MacBookPro, ed ecco qua: MacBookPro 15″ (Base; Prezzo: 1.749 Euro): – Processore: 2.400 MHz (frequenza, ovvero velocità di calcolo), Intel Core i5 – Ram: 4GB, 1.066 MHz, DDR3 – Grafica: NVIDIA GeForce GT 330M, con 256 MB di Ram – Schermo: 15,4″, con risoluzione massima 1440×900 – Hard Disk: 320GB Sata, 5400 rotazioni per minuto – Sistema operativo: Mac OS X Snow Leopard Dell Vostro 3700: – Processore: 2.53GHz (frequenza, ovvero velocità di calcolo), Intel Core i5 – Ram: 4GB, 1.333 MHz, DDR3 – Grafica: NVIDIA GeForce GT 330M, con 1.024 MB di Ram – Schermo: 17.3″, con risoluzione massima 1600×900 – Hard Disk: 320GB Sata, 7200 rotazioni per minuto – Sistema Operativo: Windows 7 Professional 64 Bit Se confrontate le due macchine vi renderete conto che quello con qualcosina in più è il Dell! Niente che faccia la differenza, tranne forse lo schermo. Ma la questione cambia quando vi dico il prezzo di Dell: 750 Euro… iva compresa.

Non voglio assolutamente addentrarmi in discorsi del tipo “il mac os x è costruito sui componenti esatti quindi è più performante” oppure “windows crasha ogni 3×2” oppure “la mela bianca fà fashion”; sono tutti discorsi che possono anche essere veri, la domanda che mi pongo io è un’altra. Se due aziende come Apple e Dell, montano due macchine acquistando gli stessi componenti, dagli stessi fornitori, come si permette Apple di farmi pagare il 133% in più?! Anche ammesso che il suo prodotto finito sia molto migliore, dal momento che gli costa comunque uguale, cos’è che io sto pagando 1.000 euro?! I cartoni della pixar o le jacuzzi di Jobs?!